Archivi Categorie: Assistenza fiscale

Bonus bebè Inps 2018

Il bonus bebè 2018 o assegno di natalità è una misura a sostegno delle famiglie istituito per la prima volta con la legge di bilancio 2015. Si tratta di un assegno mensile erogato dall’INPS per ogni figlio nato, adottato o in affido preadottivo tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2018. E’ stato prorogato anche al 2018 ma con una importante novità rispetto al passato.  Leggi il resto dell’articolo

Annunci

Detrazione fiscale per l’acquisto dell’abbonamento dei mezzi pubblici

busA partire dal 1° gennaio 2018: è questa la novità inserita nel testo ufficiale della Legge di Bilancio 2018 (Legge 205/2017) al fine di agevolare i pendolari che viaggiano con bus, metro e treni.

Il nuovo bonus fiscale previsto dalla Legge di Bilancio 2018 entra in vigore a partire dal 1° gennaio 2018.

Si potrà portare in detrazione l’abbonamento di bus, metro o treni non solo in relazione alla spesa sostenuta direttamente ma anche per i familiari, con la possibilità di beneficiare di uno sconto fiscale pari al 19% ed entro il limite di 250 euro di spesa. Leggi il resto dell’articolo

Bonus verde 2018

 

Il Bonus verde 2018 giardini terrazzi e balconi è la nuova detrazione fiscale introdotta con la nuova Legge di Bilancio 2018.

Il bonus verde 2018 che prenderà il via ufficiale dal 1° gennaio 2018, a detta del Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, Maurizio Martina è “una misura contro l’inquinamento e opportunità per nostro florovivaismo”, dal momento che il nuovo bonus 2018 consiste in una detrazione per chi sostiene spese per la sistemazione del verde di aree scoperte di pertinenza delle unità immobiliari private di qualsiasi genere, per cui terrazzi, giardini, balconi, anche condominiali, anche se attraverso impianti di irrigazione e lavori di recupero del verde di giardini di interesse storico. Leggi il resto dell’articolo

Le novità del 730 precompilato. Più responsabilità per Caf e commercialisti

Aumenta la responsabilità di Caf e commercialisti con l’arrivo dal 2015 del 730 precompilato.

Infatti, con l’introduzione del nuovo modello 730 compilato con i dati dell’Agenzia delle Entrate se il contribuente vuole integrare o modificare la dichiarazione precompilata dall’Agenzia delle Entrate, chi presta l’assistenza fiscale diventa responsabile anche dei nuovi dati indicati nella denuncia dei redditi. infatti, a prescindere dal fatto che il modello venga accettato incondizionatamente dal contribuente, così come compilato dall’Agenzia o che il 730 precompilato venga modificato o ingrato, il CAF o professionisti abilitati sono tenuti ad apporre il cd. visto di conformità modello 730. Leggi il resto dell’articolo

IL NUOVO ISEE

Nel Consiglio dei ministri del 03/12/2013 il governo ha approvato un dpcm di riforma dell’indicatore della situazione economica Equivalente (ISEE) strumento utilizzato per erogazione dei servizi e delle prestazioni sociali.

Ecco le principali novità delle riforme Leggi il resto dell’articolo

Letta: “Via al nuovo Isee. Basta finti poveri”

Il consiglio dei ministri ha varato le nuove norme per calcolare l’Indicatore della situazione economica equivalente, il coefficiente con il quale viene misurata la ricchezza delle famiglie e in base al quale vengono assegnati i diritti ad accedere alle prestazioni sociali in misura ridotta o piena. Verrà limitata l’autocertificazione e aumenteranno i controlli sul patrimonio. Leggi il resto dell’articolo

Attezione !! Imu 2013 ritorna in parte il 16/01/2014

L’abolizione del saldo IMU di dicembre, approvata dal Governo il 27 novembre, per migliaia di Italiani si è rivelata una beffa. In ben 600 Comuni d’Italia le aliquote deliberate o confermate nel 2013 eccedono quelle Leggi il resto dell’articolo

istruzioni 730 2013

 

logo Agenzia delle Entrate

Nuovi minimi: alcune considerazioni

Al fine di favorire la costituzione di nuove imprese, l’art. 27, DL n. 98/2011 conv. con modif. L. 111/2011 (c.d. “Manovra correttiva”), ha introdotto un “regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità” che altro non è che un nuovo regime dei minimi (il vecchio regime è stato introdotto dall’art. 1, co. 96-117, L. 24 dicembre 2007, n. 244). Leggi il resto dell’articolo

Detrazione delle spese per le ristrutturazioni edilizie

Le spese per le ristrutturazioni edilizie sostenute fino al 30 giugno 2013 beneficiano dal 26 giugno 2012, della detrazione del 50%, anziché del 36% prevista precedentemente, con un tetto di spesa di 96.000 euro (D. L. 83/12). Leggi il resto dell’articolo